Chiedere la concessione del contributo regionale per la rimozione di barriere architettoniche

Chiedere la concessione del contributo regionale per la rimozione di barriere architettoniche

Le barriere architettoniche sono ostacoli fisici e senso-percettivi che impediscono alle persone con disabilità di muoversi liberamente. Le barriere architettoniche possono essere:

  • ostacoli fisici che impediscono o limitano gravemente la deambulazione autonoma e sicura, per esempio scale di accesso o rampe con eccessiva pendenza
  • ostacoli localizzativi che impediscono o rendono difficoltoso, in mancanza di accorgimenti tecnici e segnalazioni, l’orientamento, per esempio l'assenza di apposite segnalazioni sonore e luminose
  • mancanza di attrezzature che garantiscono la piena fruibilità degli spazi, per esempio i corrimano.

Il cittadino con una disabilità certificata (certificato di invalidità eventualmente integrato da un certificato del medico di famiglia) che intende sostenere una spesa per l’abbattimento delle barriere architettoniche, può richiedere un contributo economico.

Si rammenta che ai sensi della Legge Regionale 11/11/ 2009, n. 19, art. 16, com. 1, let. c, sono attività edilizia libera gli interventi volti all’eliminazione delle barriere architettoniche che non alterino la sagoma dell’edificio. Ai sensi della Legge Regionale 11/11/ 2009, n. 19, art. 16-bis, com. 1, let. f sono realizzabili mediante attività edilizia libera asseverata da un tecnico abilitato le opere di eliminazione delle barriere architettoniche in edifici esistenti che alterino la sagoma dell'edificio.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute Casa
Io sono: Disabile
Sezioni: Servizi sociali
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 29/06/2021 12:08.53